Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

“Jewish Experience” - Yiddish, klezmer, sephardic, jewish jazz

Data:

31/01/2022


“Jewish Experience” - Yiddish, klezmer, sephardic, jewish jazz

L'Istituto Italiano di Cultura, Jazz in Močvara e Vrelo zvuka presentano:

QUINTETTO DI GABRIELE COEN (Italia)

Lunedì 31 gennaio, alle ore 20.

Biglietti in prevendita: 45 kn
Ingresso al giorno dell'evento alla cassa del club: 60 kn
Biglietti: bit.ly/ulaznice-gabrielecoenquintet

Per entrare nel club è necessario presentare un certificato COVID digitale UE con un codice QR e con la carta d'identità.

Abbiamo un numero limitato dei biglietti gratuiti per il nostro pubblico - fino ad esaurimento scorte - clicca qui sotto per prenotare.

* * *

L'Istituto Italiano di Cultura, Jazz in Močvara e Vrelo zvuka organizzano questo concerto in occasione della Giornata internazionale della memoria dell'Olocausto.

Il quintetto di Gabriele Coen nasce nel 2005 (Lussu, Berg, Loddo, Caponi). Hanno pubblicato il loro primo album, Golem, nel 2009 per l'etichetta Alfamusic, distribuito da Egea. Con il quintetto, Gabriele raggiunge una nuova maturità espressiva nel proporre musica ebraica in stile Jazz, fino all'elettrizzante incontro con John Zorn a New York nell'estate del 2010 e il suo ingresso nelle file di Tzadik, la prestigiosa etichetta indipendente di Zorn, che ha prodotto Awakening (2010). L'ensemble di Coen e' il primo italiano a pubblicare un album per Tzadik, che negli anni è diventato un importante punto di riferimento per il Jazz contemporaneo.

Gabriele Coen si dedica da trenta anni all’incontro tra jazz e musica etnica, in particolare mediterranea e est-europea, svolgendo un’intensa attività a livello nazionale e internazionale.

Si diploma in sassofono presso il Conservatorio “Morlacchi” di Perugia e in “Specializzazione professionale di musica jazz e derivazioni contemporanee”, presso l’Associazione “Siena Jazz”. Partecipa a stage e seminari di Dave Liebman, Steve Lacy, Ials con Gianni Oddi e Orchestra Romana di Bruno Tommaso.

Si laurea a pieni voti in Scienze Politiche con una tesi in Storia Moderna incentrata sull’influenza araba ed ebraica sull’identità nazionale spagnola.

E’ fondatore dei KlezRoym – la più nota formazione italiana dedita alla riattualizzazione del patrimonio musicale ebraico – con cui ha inciso 6 dischi per l’etichetta CNI (Klezroym – 1998, Scenì – 2000, Yankele nel ghetto – 2002, Klezroym – 2003, Venticinqueaprile (2007)- Klezroym (2016).

Dal 1996 al 2004 collabora assiduamente con “I Solisti di Roma” con cui propone un inedito incontro tra sassofono e quartetto d’archi, eseguendo spesso prime assolute (D.Nicolau, F. Cifariello Ciardi, M.Coen).

Nel 2001 ha dato vita al gruppo “Gabriele Coen Atlante Sonoro” con cui fonde il linguaggio jazzistico con la musica etnica, registrando nel 2004 l’album di esordio, “Duende” e sucessivamente “Alhambra”(2006), su etichetta CNI.

Come compositore e interprete ha realizzato insieme ai Klezroym le musiche per il film di Emanuele Crialese “ Once we were strangers” e “ A gennaio “ di Luca Calvanelli; insieme a Mario Rivera quelle per “Notturno Bus” (2007) di Davide Marengo, con Giovanna Mezzogiorno, Valerio Mastandrea e Ennio Fantastichini. Del 2010 è la colonna sonora (sempre con Mario Rivera) per “Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio”, di Isotta Toso e infine “Tornare” (2020) di Cristina Comencini.

Dal 2013 Gabriele Coen ha fondato un nuovo quintetto a suo nome con cui, dopo gli omaggi a Kurt Weill e John Zorn, propone, un originalissimo omaggio a Leonard Bernstein, uno dei più grandi musicisti del Novecento, compositore, pianista, direttore d’orchestra e didatta. A gennaio 2020 è uscito il loro cd “Leonard Bernstein Tribute” per la prestigiosa etichetta Parco della Musica Records.


Il Gabriele Coen Quintet è composto da:

Gabriele Coen (sassofono soprano, clarinetto),

Francesco Poeti (chitarra elettrica),

Pietro Lussu (pianoforte),

Marco Loddo (contrabbasso) e

Luca Caponi (batteria).

* * *

http://gabrielecoen.com/

www.youtube.com/watch?v=O7LA0R7ZcL8

https://www.youtube.com/watch?v=KE4RFCa1gdk

https://www.youtube.com/watch?v=etcvPdevTEY

https://youtu.be/ToWhVpPY_bk

https://youtu.be/hLAzP50VcNQ

* * *

Vrelo zvuka è il progetto di Močvara dedicato alla promozione dell'etno / world music / musica tradizionale, che si svolge sotto la direzione artistica di Emir Fulurija.

facebook.com/vrelozvuka

 

Informazioni

Data: Lun 31 Gen 2022

Orario: Alle 20:00

Organizzato da : Močvara

In collaborazione con : IIC

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Klub Močvara, Trnjanski nasip bb

1762