Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

25 marzo – il Dantedì – giornata nazionale di Dante Alighieri

Dantedì

25 marzo 2024. – Oggi è il Dantedì, una ricorrenza che celebra la figura di Dante Alighieri, uno dei più grandi poeti della letteratura italiana, autore della Divina Commedia, ancora oggi letto e studiato in tutto il mondo. Istituito nel 2020, in previsione del VII centenario della morte del poeta, il Dantedì si celebra il 25 marzo di ogni anno. La motivazione è semplice: secondo alcuni indizi forniti da Dante stesso, sarebbe stato il 25 marzo il giorno in cui egli avrebbe iniziato il suo viaggio nell’Aldilà, nell’anno in cui compiva 35 anni.

Il Dantedì 2024 si preannuncia particolarmente significativo. La giornata, alla sua quinta edizione, viene celebrata con numerose iniziative, anche online, organizzate da scuole, biblioteche e istituzioni culturali nei settori dell’arte, teatro, musica e poesia, e con aperture straordinarie in tutta Italia, con l’obiettivo di valorizzare e promuovere l’eredità culturale di Dante.

Dantedì 2024 sarà anche occasione per riflettere sull’attualità del messaggio di Dante Alighieri, che attraverso le sue opere affrontò temi universali come la giustizia, la politica, la religione e l’amore. Inoltre, sarà anche un momento di riflessione sullo stato della cultura e della letteratura italiana, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale del Paese e diffondere la conoscenza delle opere di Dante anche fuori dai confini nazionali.

Lettura del V Canto dell’Inferno registrata da Arnoldo Foà >>>